Gianluca Mondo

  • Ultimo aggiornamento: May 2014

Gian Luca Mondo, di Torino, vive a Genova. Profondo conoscitore dell’opera di Bob Dylan, la sua produzione artistica si divide tra canzoni e poesia. Del 2010 il cd “Piume” che traccia le sue radici artistiche. Nel 2011 esce per Estel Edizioni il libro di poesie e racconti illustrato da Filippo Giau “Il Museo Dello Sbaglio”. Nel 2014, dopo due anni di distacco dalla scrittura (abbandonato il disco “Perle” previsto per il 2012), esce il disco “Petali” registrato a Bologna, tra Lou Reed e Leonard Cohen, tra la tradizione Blues, l’atmosfera Folk e il Noise di Carlo Marrone dei Murder, produttore artistico. Un disco che nasce come omaggio al ciclo delle “Rake Songs”, in particolare St. James Infirmary Blues. Nel 2014 esce anche il libro di poesie “Madonna Delle Cicatrici” per Erga Edizioni di Genova con prefazione di Michele Gazich. I punti più alti della vita artistica di Gian Luca? Una canzone su una panchina con Townes Van Zandt come pubblico e un intenso rapporto umano e artistico con Willy De Ville.

Share

10261939_10201686315860261_323164994_n